Neonato salvo grazie alla “culla per la vita”.
Neonato salvo grazie alla “culla per la vita”.

La culla per la vita è una struttura concepita appositamente per permettere di lasciare, totalmente protetti, i neonati da parte delle mamme in difficoltà nel pieno rispetto della sicurezza del bambino e della privacy di chi lo deposita. La culla per la vita è un’estrema possibilità di accoglienza e di vita che deve servire ad evitare un estremo gesto di rifiuto. È in luogo facilmente raggiungibile, garantisce l’anonimato della mamma che vuole lasciare il bambino ed è dotata di una serie di dispositivi (riscaldamento, chiusura in sicurezza della botola, presidio di controllo h 24 e rete con il servizio di soccorso medico) che permettono un facile utilizzo e un pronto intervento per la salvaguardia del bambino.

“Una donna che è stata mamma fino fondo: l’unica cosa che doveva dare alla bimba era la vita e lei le ha permesso di vivere. Noi la ringraziamo e le diciamo: ti vogliamo bene”. Teresa Longoni, presidente del CAV di Abbiategrasso.

Ad Abbiategrasso la “culla” è in funzione dal 2009 e questa settimana, per la prima volta, un neonato è stato lasciato alle cure dei volontari del Centro di Aiuto alla Vita (CAV). Una piccola neonata che sarà chiamata “Azzurra” conferma la presidente del CAV, Teresa Longoni, che ai giornalisti ha dichiarato: “la culla ha salvato una vita: è stata un’emozione abbracciare questa bimba e dirle benvenuta su questa Terra”. Un pensiero va anche alla sua mamma: “è una donna che è stata mamma fino fondo: l’unica cosa che doveva dare alla bimba era la vita e lei le ha permesso di vivere. Noi la ringraziamo e le diciamo: ti vogliamo bene”.