Ciao Ale!

548006_191551364311301_2131518913_nNel giorno in cui per i giovani prolife inizia il Seminario V. Quarenghi, ci ha lasciato il nostro amico fraterno Alessio Solinas. Dire ciao ad un amico è sempre difficile, ma lo è ancora di più se con quell’amico ci hai condiviso un pezzo di strada fatto di sorrisi, di sguardi profondi, di valori autentici. Quella è l’Amicizia, quella che va al di là dello stare sempre insieme, quella che ha radici che scendono dal cielo.

Di Alessio dovremmo ricordare i giorni come vincitore del Concorso Europeo, come Responsabile giovani della Sardegna, in prima linea, mentre parlava alle giovani mamme tentate di abortire, come fondatore del Movit dell’Università La Sapienza di Roma, dovremmo ricordare i giorni di festa trascorsi insieme nei seminari Quarenghi… Ma il solo ricordo, in questo giorno triste, è il suo sorriso che viene a consolarci.

Ora è difficile parlare di te, Ale. È difficile fare i conti con il senso di ingiustizia e di impotenza… ma parleremo di te presto: speriamo che tutti i giovani siano contagiati dalla tua voglia di fare, dalla tua disponibilità incondizionata e dal tuo profondo senso di servizio alla vita. Sappiamo che sei tra le braccia della mamma celeste di cui eri tanto innamorato. Sappiamo che ci guarderai con il tuo sguardo gentile e ancora continuerai a essere al nostro fianco.

Ti affidiamo al Dio della Vita perché trasformi anche questa morte, che ci riempie il cuore di amarezza, in Resurrezione, perché questo pianto torni presto ad essere un grido di gioia e di vita!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.