I saluti di Carlo Casini ai partecipanti al 35° Life happening
I saluti di Carlo Casini ai partecipanti al 35° Life happening

Ai partecipanti al 35° Life Happening “Vittoria Quarenghi”

Carissimi

Sono molto dispiaciuto di non poter essere insieme a voi in questo 35° seminario estivo.

E’ la prima volta che manco e di tutti gli anni passati ricordo la vostra amicizia affettuosa ed il vostro impegno nel servire la vita. Sono, però, presente spiritualmente.

Prego ogni giorno per voi affinchè il seminario sia una tappa essenziale nella vostra vita. La preghiera che recito per voi è quella che anche voi pronuncerete: è quella con la quale al termine dell’Evangelium Vitae San Giovanni Paolo II si rivolge a Maria Aurora di un mondo nuovo e chiede per coloro che credono in Cristo la franchezza e l’amore nell’annunciare il Vangelo della Vita insieme alla gioia di riceverlo in un dono sempre nuovo ed al coraggio di testimoniarlo con tenacia operosa.

Spero che al seminario consolidi la vostra amicizia con Gesù e vi renda testimoni non solo a favore della vita nascente, ma anche della verità cristiana.

La questione del diritto alla vita è un crocevia della storia ed è talmente importante da essere epocale. Perciò i giovani sono essenziali perché l’impegno sarà ancora molto lungo.

Saluto in particolare tutti i membri dell’equipe del movimento giovanile di cui ricordo i volti ma soprattutto l’intelligenza e la generosità. Naturalmente il mio saluto particolarmente forte per i responsabili nazionali Irene Pivetta e Marco Alimenti.

Saluto anche tutti i relatori che verranno ad incontrarvi.

Spero che tra i libri che saranno messi a vostra disposizione possiate utilizzare anche il mio pensiero come contributo nel seminario. E’ un altro modo di essere spiritualmente presente.

Con grande affetto

Carlo Casini