Premio di laurea MpVI
Premio di laurea MpVI

Il Movimento per la Vita Italiano, si propone di promuovere e difendere il diritto alla vita e la dignità di ogni uomo, dal concepimento alla morte naturale, favorendo una cultura dell’accoglienza nei confronti dei più deboli ed indifesi e, prima di tutti, il bambino concepito e non ancora nato.

Continua a farlo sotto tante sfaccettature, una di queste è il premio di laurea di 1000 euro per giovani laureati che abbiano conseguito il diploma di laurea specialistica di secondo livello o laurea magistrale presso qualsiasi università italiana o dell’Unione Europea, con una tesi riguardante le tematiche di bioetica, biodiritto e biopolitica. Possono concorrere all’assegniazione del premio i laureati in età non superiore a 30 anni al 1 gennaio 2020,residenti in Italia, avendo conseguito laurea specialistica di secondo livello o laurea magistrale discussa negli anni accademici 2015/2016, 2016/2017, 2017/2018 e 2018/2019.

La graduatoria per l’assegnazione è definita da una Commissione Giudicatrice, nominata dal Consiglio Direttivo del Movimento per la Vita Italiano tra docenti, esperti in materia e da membri dell’Equipe nazionale giovani del Movimento per la Vita italiano rappresentanti di tutti i giovani dai 15 ai 35 anni che aderiscono al MpV. I principali gruppi giovani si trovano nelle maggiori città italiane e coordinano le diverse realtà presenti sul territorio, mentre un settore specifico, quello dei “Movit”, opera in alcune delle più importanti Università, come il Movit Firenze-Siena, in Toscana, impegnandosi nell’ organizzazione di incontri, conferenze, corsi di formazione, dibattiti, campagne di informazione e sensibilizzazione, ma anche nel volontariato quotidiano a difesa e sostegno del valore della Vita.

Puoi scaricare la scheda di partecipazione per il premio di laurea e leggere il regolamento completo su qui !

Maggie Savini