“Di un Amore Infinito possiamo fidarci”
“Di un Amore Infinito possiamo fidarci”

GRAZIE CARLO, per il dono della tua vita.

La tristezza per doverti salutare è di gran lunga superata dalla gratitudine che abbiamo nei nostri cuori. Ci hai insegnato che essere prolife è, anche, una questione di sguardi: a cambiare le cose è un volontario pronto ad ascoltare una mamma in difficoltà; soprattutto è lo sguardo di una mamma che accarezzandosi la pancia conosce e riconosce il proprio figlio.

Anche per cambiare le nostre vite è bastato il tuo sguardo, che ci ha coinvolto e accolti nel sogno più grande è più bello: quello di amare, difendere e celebrare la vita più fragile, quella dei bambini concepiti e non ancora nati.

Grazie per aver sempre desiderato e sostenuto con forza il protagonismo dei giovani nelle sfide prolife; l’Equipe Giovani, il Concorso Scolastico Europeo, i Quarenghi, gli incontri nelle scuole: con lungimiranza e determinazione hai incontrato ed educato generazioni di giovani all’inviolabile sacralità della vita umana, dal concepimento alla morte naturale, narrandone la bellezza e la dignità con parole di autentica saggezza.

Ogni momento condiviso insieme è nei nostri cuori e guiderà il nostro impegno nel e per il Movimento per la Vita.

Con immenso affetto,
I Giovani dell’Equipe nazionale MpV